Glossario SEO

glossario seo

Glossario SEO

Un mini-dizionario per comprendere meglio la SEO

Ottimizzazione, keyword, posizionamento, metatag e via di scorrendo. Leggere un articolo che parla della SEO, spesso e volentieri, rappresenta una vera e propria sfida.

Ecco perché un glossario dalla A alla Z, facile da consultare, può essere la chiave più semplice per fare un po’ di chiarezza. Consigliabile a chiunque.

Alt tag

Il termine ALT tag (o ALT text) indica linsieme delle keyword che permettono di categorizzare le immagini di una pagina web. Un’azione da non sottovalutare per far comprendere il contenuto di un’immagine e aiutare i vari motori di ricerca a trovare le tue immagini.

Bounce rate

Il bounce rate (o frequenza di rimbalzo) è un valore che esprime la percentuale di utenti che lasciano il tuo blog dopo aver letto un solo articolo, senza aver compiuto alcuna azione aggiuntiva. Un’alta frequenza di rimbalzo indica una bassa permanenza sul tuo sito.
Questo fattore, però, non deve necessariamente spaventare. Il bounce rate, infatti, indica se la qualità dei tuoi contenuti è sufficientemente buona, e se è necessario un cambio di strategia.

Crawler

I crawler determinano tutte le informazioni necessarie per il posizionamento di una pagina web nei risultati di ricerca.

Dofollow / Nofollow

Sono due attributi da utilizzare quando linki il tuo testo a un’altra pagina web.
Citare fonti esterne o inserire un collegamento che possa arricchire il tuo contenuto, crea una rete di link interni che facilita la navigazione del tuo blog. Quando inserisci un collegamento utilizza questa logica:

  • usa il Nofollow quando vuoi che il motore di ricerca ignori un link
  • utilizza il Dofollow per comunicare al motore di ricerca che il link inserito è rilevante.

EMD

EMD (extact match domain) è il dominio che include nell’URL esattamente il servizio/prodotto offerto dal brand.
Dpsonline.it, ad esempio, non è un EMD. In questo caso, infatti, il dominio scelto è il nome stesso dell’agenzia.
Fino a qualche anno fa, solo gli EMD riuscivano a raggiungere posizioni abbastanza rilevanti. Oggi, fortunatamente, non è più così – almeno su Google. Quello che conta per una buona indicizzazione, come sempre, è il contenuto di ogni sito.

Freshness

Per rinvigorire la SEO del tuo blog è consigliabile aggiornare periodicamente i tuoi vecchi contenuti, anche a distanza di anni. A motori di ricerca come Google piace tantissimo un contenuto fresco e revisionato.

Google Analytics

Google Analytics elabora i dati sul traffico di un sito web, la loro provenienza (cellulare, desktop, tablet), i dati anagrafici del tuo pubblico, il bounce rate e tantissime altre statistiche. Uno strumento fondamentale se vuoi avere un controllo reale sui dati del tuo sito web. Per utilizzare questo strumento fondamentale per il monitoraggio del tuo business è sufficiente un account Google.

Headings

Gli headings sono elementi HTML che rappresentato i titoli delle varie sezioni di una pagina del sito. Ne esistono 6 diverse tipologie dall’h1 al h6. Ognuno con l’obiettivo di creare ordine all’interno del testo e una maggiore facilità di lettura (sia al lettore che al motore di ricerca).

Indicizzazione (e posizionamento)

Un contenuto è indicizzato quando viene immagazzinato dal motore di ricerca e restituito dalla SERP.
Il posizionamento, invece, mira all’ottimizzazione di una pagina web, con l’obiettivo di incrementare la sua posizione tra i risultati di ricerca.

JPG

Il formato di compressione più diffuso quando si parla di immagini.

Keyword

SEO e keyword rappresentano un binomio indissolubile. In questo articolo, la keyword di riferimento è “glossario SEO”. E per ottenere un ottimo risultato non la trovi ripetuta in modo compulsivo, bensì spalmata in tutto il testo. Per non risultare troppo fastidioso nella lettura, cerca di non abusare troppo della tua parola chiave.

Link

Quando si parla di link nella SEO ci si riferisce a collegamenti interni e in entrata (backlink). Un link interno è sempre un collegamento a una pagina del sito stesso. Un backlink, invece, è un link in ingresso verso una pagina web esterna.
L’inserimento dei backlink all’interno del testo sono uno dei fattori più importanti per il posizionamento sui motori di ricerca.

Meta tag

I Meta tag sono gli elementi HTML presenti in ogni pagina web, che indicano al motore di ricerca l’argomento principale di quest’ultima.
Per aumentare la visibilità e il traffico verso il tuoi contenuti è necessario prestare attenzione a:

  • tag title: l’elemento più importante per quanto riguarda indicizzazione e ranking.
  • meta description: ovvero la descrizione esaustiva del contenuto di una pagina web.

Noindex

Noindex è un altro meta tag creato per evitare che una pagina web appaia nei risultati di ricerca. Da inserire manualmente nel codice HTML della pagina o sfruttando le funzioni SEO dei principali plugin.

Ottimizzazione

Ottimizzare una pagina web o un sito Internet significa renderli appetibili al motore di ricerca. Comprendere come ragiona un motore di ricerca e trasformare i tuoi contenuti in chicche perfettamente ottimizzate è il primo passo per ottenere posizioni di rilievo nei risultati di ricerca.

Page rank

Il Page rank è un valore assegnato da Google a ogni pagina web e basato su un algoritmo che tiene conto del numero dei link in entrata.

Query

La query è una domanda precisa legata a una determinata parola chiave.

Risultato organico

Quando effettui una ricerca su Google, capita molto spesso che i primi 3 risultati siano annunci a pagamento.
Il compito della SEO è proprio quello di produrre risultati organici di rilievo senza l’aiuto di alcuna campagna.

SERP

SERP è l’acronimo di Search Engine Results Page, ovvero pagine di risultati della ricerca. In sostanza, sono le pagine che Google e gli altri motori creano quando cerchiamo qualcosa online.

Tassonomie

Le tassonomie sono gli argomenti chiave su cui posizionare il tuo sito web. Grazie a tag e categorie, infatti, puoi organizzare i tuoi contenuti e renderli più accessibili. Sia al motore di ricerca sia agli utenti.

Yoast

Yoast è uno dei plugin più famosi per gestire title SEOdescriptionURL e keyword density. Utile per ragionare sulla leggibilità dei tuoi contenuti e sull’ottimizzazione delle immagini, è disponibile solo per WordPress.

ZMOT

Z.M.O.T., ovvero, “Zero Moment Of Truth‘” è la fase con cui un potenziale cliente ricerca informazioni sulla tua “offerta commerciale”.
Avere feedback positivi dalla rete (es. TripAdvisor), significa vincere nello ZMOT. Questo perché le informazioni che troviamo su un determinato prodotto/servizio influenzano le nostre scelte di consumo.


SCRIVICI