Nevermind, videogame con difficoltà basata sul livello di ansia del giocatore

Nevermind, videogame con difficoltà basata sul livello di ansia del giocatore

La casa di produzione Flying Mollusk sta sviluppando un progetto molto ambizioso, un videogame horror chiamato Nevermind.
La peculiarità di questo videogame è che, tramite appositi sensori per il battito cardiaco e software di riconoscimento facciale, misura il livello di ansia del giocatore e aumenta di conseguenza la difficoltà, rendendo tangibile il claim del gioco “The Greatest Enemy is the One Inside Your Head” (“Il più grande nemico è dentro la tua testa“).

Il progetto si è dimostrato molto interessante, gli sviluppatori stanno portando avanti la produzione grazie a due raccolte fondi effettuate su Kickstarter (la seconda è andata a buon fine, qui il link).

Il gioco è in Steam Early Access da pochi giorni, è possibile giocarne la versione Beta (limitata momentaneamente a Mac e Windows 8). Nel corso dell’anno verrà rilasciata la versione definitiva.

Il concept del gioco vede l’utente nei panni di uno psichiatra che esplora “materialmente” la mente di alcuni pazienti, incontrando pericoli e scenari disturbanti nell’intento di risolvere il trauma subito dal soggetto, in una sorta di “Inception” ambientata negli incubi e nelle paure dei pazienti.

A giudicare dai filmati di presentazione gli scenari horror sono molto ben realizzati e l’intento stesso degli sviluppatori riguardo al meccanismo di controllo di ansia del giocatore sembra essere molto adatto e ben inserito nella storia raccontata nel gioco.

Di seguito uno dei filmati di presentazione.

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.

Nevermind October 2014 Content Preview from Erin Reynolds on Vimeo.

 

LINKS:
Versione Beta su Steam – http://store.steampowered.com/app/342260
Sito del gioco – http://www.nevermindgame.com/
Campagna su Kickstarter – https://www.kickstarter.com/projects/reynoldsphobia/nevermind-biofeedback-horror-game

FONTE:
La Stampa – http://www.lastampa.it/2015/03/19/multimedia/tecnologia/nevermind-pi-sale-lansia-pi-il-gioco-si-fa-difficile-V9IcW5tCdHh57KreLLLvEP/pagina.html


SCRIVICI

Ho preso visione della Privacy Policy e presto il consenso al trattamento dei dati.



elementum venenatis, ante. pulvinar id mattis