Salviamo AggioHouse

Salviamo AggioHouse

Il 9 ottobre 2014 è una data che molti genovesi ricorderanno.

In 24 ore le precipitazioni furono di 395mm, esondarono 5 torrenti nel comune di Genova e altri 4 in provincia, dove furono 43 i comuni colpiti da frane e allagamenti.

Verso le 23 di quella sera, ad Aggio (frazione di Genova che conta meno di 400 abitanti), Stefano, sua moglie Aurelia e i loro due figli sono costretti ad abbandonare la loro casa (ribattezzata AggioHouse) perché su di essa incombe una frana causata dalle precipitazioni.
Da allora, a causa dell’immobilismo e dei lunghi tempi di intervento delle istituzioni (già al corrente della possibilità di frane in quel punto, senza però avvisare nessuno del pericolo), attorno a Stefano e alla sua famiglia si sono stretti amici e conoscenti, intervenuti per cercare di mettere il più possibile in sicurezza la frana, anche in vista delle successive precipitazioni.
Sono nati così progetti di crowdfunding, comitati, mercatini, aste di beneficenza di maglie della Serie A e concerti per raccogliere fondi per finanziare gli interventi che permettano alla famiglia di rientrare in sicurezza nella loro AggioHouse.
Ma di strada da fare ce n’è ancora tanta: chiunque fosse interessato a dare un aiuto per questa causa può trovare tutti i dettagli sul sito www.aggiohouse.it o sulla pagina Facebook https://www.facebook.com/aggiohouse

Qui di seguito il link al servizio mandato in onda nel programma televisivo “Le iene“, anche loro interessate al destino di AggioHouse: http://mdst.it/03v496739/

Questo invece è il video che ripercorre la storia di AggioHouse, raccontata da Stefano stesso.

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.


SCRIVICI

Ho preso visione della Privacy Policy e presto il consenso al trattamento dei dati.



vel, tristique id id, pulvinar nunc ut Curabitur venenatis,