Back to top

dpsonline*

  /  Marketing   /  Manifesto per la comunicazione sostenibile
Manifesto per la comunicazione sostenibile

Manifesto per la comunicazione sostenibile

Tu che fai comunicazione da una vita e conosci bene le dinamiche di questo mondo, lo sai già.
Ma giova rinfrescare la memoria a tutti: la comunicazione  è una spugna, che assorbe tutto: le tendenze, le demenze (spesso quelle), le mode, le paure e i sogni di ogni momento storico. Noi, tutti noi, a qualunque latitudine e in qualunque lingua lo diciamo, in un momento storico fondamentale ci siamo dentro fino al collo. 

Siamo nell’epoca dove tutto deve essere “sostenibile”, cioè in pratica ogni “azione” deve ridurre al minimo il suo costo ambientale o sociale. Perché? Perché siamo a rischio di estinzione. Un po’ come i dinosauri. Non è un bello scenario, vero?
L’ambiente è in pericolo,  ma ognuno di noi può essere il supereroe che può salvare la Terra con il suo comportamento. Dalla più piccola azione come comprare una borraccia per non usare le bottigliette d’acqua di plastica fino ad un’azienda che si alimenta con energie rinnovabili anziché carbone. 

Ma tutto questo c’entra la comunicazione?

Eccome se c’entra. Se il mondo ha compreso che la sostenibilità deve essere il primo requisito essenziale di ogni “oggetto” – la tua comunicazione sa rispondere alle richieste di sostenibilità? Attenzione: le persone, senza tirare in ballo gli attivisti, sono sveglie e hanno capito bene il messaggio della sostenibilità: raccolta differenziata, Km 0, zero emissioni CO2… quindi attenzione! 

Attenzione a cosa?

Attenzione a fare ancora comunicazione che inquina l’ambiente e intossica i clienti invece di attirarli e bruci opportunità di sviluppo.

Nei prossimi post capirai facilmente cosa vuol dire e quali vantaggi ti può portare una comunicazione “sostenibile”.

Per ora tieni a mente questo e, per favore, e preparati le risposte a queste 5 domande: 

  1. la tua comunicazione nasce da materie prime pulite?
  2. la tua comunicazione è alimentata da energie rinnovabili?
  3. la tua comunicazione intossica il cliente?
  4. la tua comunicazione inquina il web e i social?
  5. la tua comunicazione usa ancora plastica comunicativa?

Sono soltanto 5 domande, ma sono fondamentali.

Per ora fai così, se sei d’accordo:

fatti un check su queste 5 domande e poi iniziamo la conversione della tua comunicazione verso la sostenibilità e lo sviluppo. 

Non c’è molto tempo ancora. Grazie.

Follow us